Carte Prepagate con IBAN

Carte prepagate con IBAN, ecco come si trasforma il conto bancario

Ultimo aggiornamento: 12-08-2020
EasyPlus
Tipo:
Carta prepagata con IBAN
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone:
GRATIS (con apertura online)
Emissione: 0€
Prelievi: 0€
Bonifici: 0€
Limiti:
Limite de spesa:
5000 € / Giorno
Limite di prelievo:
2500 € / Giorno

Vantaggi di questa carta:
★ È GRATIS e ha commissioni bassissime
★ Carta di debito MasterCard Gratis (3D Secure)
★ Registrati online
★ Prelievi gratuiti
★ Facile da controllare e gestire da smartphone

N26
Tipo:
Carta conto
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
GRATIS (per sempre)
Emissione 0€
Prelievi: GRATIS
Bonifici: GRATIS
Limiti:
Limite de spesa:
5000 € / Giorno
Limite di prelievo:
2500 € / Giorno
Plafond: illimitato €

Vantaggi di questa carta:
★ È GRATIS e ha commissioni bassissime
★ Carta contactless associata a IBAN Italiano
★ Registrati online in 8 minuti
★ App accessibile e intuitiva
★ Ricarica senza commissioni
★ Invia e ricevi bonifici gratis

Widiba
Tipo:
Carta conto
Circuito:
Maestro
Costi:
Canone annuo:
ZERO
Emissione 0€
Prelievi: 0€
Bonifici: 0€
Ricarica: 0€
Limiti:
Limite de spesa:
10 000 € / mensile
Limite di prelievo:
1550 € / Giorno

Vantaggi di questa carta:
★ Carta conto ZERO spese
★ Carta contactless associata a IBAN
★ Registrati online
★ Prelievi gratis in tutti gli ATM, in Italia e in Europa

Hype
Tipo:
Carta prepagata con IBAN
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
GRATIS
(per sempre)
Emissione:
0€
Limiti:
Limite de spesa:
2500 € / Giorno
Limite di prelievo:
250 € / Giorno

Vantaggi di questa carta:
★ È GRATIS e ha commissioni bassissime
★ Carta contactless associata a IBAN
★ Registrati online in 5 minuti
★ App accessibile e intuitiva
★ Ricarica senza commissioni
★ Invia e ricevi bonifici gratis

illimity
Tipo:
Carta conto
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
GRATIS
con apertura entro il 29/09/2020
Prelievi: GRATIS
da 100 € in su
Limiti:
Limite de spesa:
3000 € / Messe
Limite di prelievo:
1000 € / Giorno

Vantaggi del carta conto illimity:
★ Conto a zero spese
★ Prelievi GRATIS da 100 € in su
★ Livelli di sicurezza di altissimo livello
★ Gestione dei propri massimali personalizzando l’offerta illimity
★ Gestione dei canali in cui utilizzare la carta
★ App all’avanguardia
★ Bonifici SEPA istantanei gratuiti

ViaBuy
Tipo:
Carta prepagata con IBAN
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
19,90 € / anno
Emissione:
69.90€
Limiti:
Limite de spesa:
2400 € / Giorno
Limite di prelievo:
2400 € / Giorno

Vantaggi di questa carta:
★ Si acquista online senza dati fiscali/finanziari
★ Possiede IBAN e può inviare/ricevere bonifici
★ Ricarica in contanti o bonifico gratis
★ Una carta conto a sé stante, senza alcun legame con il conto corrente bancario.

Bunq Travel Card
Tipo:
Carta Prepagata con IBAN
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
GRATIS (per sempre)
Emissione:
9.99 €
Prelievi: Gratuito (10)
Limiti:
Limite de spesa:
NO / Illimito
Limite di prelievo:
250 € / Giorno

Vantaggi di questa carta:
★ È GRATIS e ha commissioni bassissime
★ Carta contactless associata a IBAN (NL)
★ Adotta il tasso interbancario
★ Cambio e portafoglio di criptovalute
★ Registrati online in 4 minuti
★ App accessibile e intuitiva

TransferWise
Tipo:
Carta Prepagata con IBAN
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
GRATIS (per sempre)
Emissione: 6 €
Limiti:
Limite de spesa:
20 000 € / Giorno
Limite di prelievo:
10 000 € / Giorno

Vantaggi di questa carta:
★ 50+ valute al tasso reale
★ 5 numeri conto internazionali
★ Trasferimenti a tasso reale
★ Carta MasterCard associata
★ Supporta Apple Pay e Gpay
★ Zero costi d’apertura

Carte prepagate con IBAN, ecco come si trasforma il conto bancario!

Le carte prepagate con IBAN stanno prendendo piede nel mercato finanziario e promettono flessibilità e tante funzioni utili. Scoprite di che si tratta.

Carte prepagate con IBAN - ecco cosa sono

Le carte prepagate con IBAN sono delle nuove tipologie di prepagate alle quali viene associato un codice IBAN. Questa piccola rivoluzione consente di usare la carta proprio come fosse un conto corrente a tutti gli effetti.

Infatti è possibile inviare e ricevere pagamenti, domiciliare le spese e gli accrediti, si possono gestire le operazioni e monitorare le soglie di spesa. Tutto al netto di gran parte dei costi che invece caratterizzano i conti correnti che offrono le banche tradizionali.

Sono prodotti finanziari molto innovativi e sono destinati a rivoluzionare il mercato in molte maniere. Infatti, queste carte sono notoriamente più flessibili, facili da usare e cucite addosso sulle esigenze dei nuovi utenti che hanno un buon rapporto con la tecnologia.

Si gestiscono per lo più tramite app, quindi da smartphone, che consente la gestione delle principali funzioni in una manciata di secondi o pochi minuti al massimo. Niente a che vedere con la vecchia concezione di sportello, lunghe attese alle filiali e lunghi tempi d’attesa per vedere andar a buon fine un’operazione.

Con una carta prepagata a cui è associato un IBAN si possono svolgere le principali operazioni finanziarie:

  • Effettuare e ricevere bonifici grazie alla presenza di IBAN
  • Domiciliare le spese, come il pagamento delle bollette
  • Ricevere lo stipendio, verificando il tetto massimo di accredito annuo
  • Effettuare e ricevere prestiti dai contatti in rubrica

Queste sono, in linea di massima, le operazioni che più di frequente vengono garantite tramite le carte prepagate di nuova generazione. Ma se si guarda in dettaglio alle funzioni che ogni singola azienda propone, è possibile scoprire che esistono servizi su misura per ogni tipo di utente.

Come funzionano le carte prepagate con IBAN

Chiaramente le migliori carte prepagate con IBAN sono quelle garantite da un istituto di credito o da un ente di tutela. Si tratta di nuove entità finanziarie che si stanno proponendo sul mercato ma che hanno anche una solida struttura che consente di far sentire il correntista al sicuro e con le spalle protette.

A nessuno piace pensare che i propri soldi non siano al sicuro. Una buona carta prepagata con IBAN si riconosce dall’ente di verifica che attesta la solidità e trasparenza dell’operatore che l’ha erogata.

Non sempre però è facile identificare i soggetti reali che stanno dietro alle maggiori carte oggi in circolazione. Può generare un po’ di confusione la notevole liberalizzazione del mercato e l’accesso di nuovi soggetti che operano nel settore finanziario pur non essendo a tutti gli effetti degli istituti di credito

Sono entità accreditate per poter gestire il denaro elettronico e che quindi monitorano le operazioni di trasformazione della valuta da cartacea a elettronica senza che ci sia alcuna perdita di valore. Non essendo vere e proprie banche, in molti casi i soggetti che erogano il servizio di gestione del denaro elettronico, non possono reinvestire o prestare il denaro dei correntisti. Questo si traduce in una maggiore sicurezza del titolare della carta che non vede associato il destino del proprio denaro alle fortune altalenanti della compagnia. Esiste quindi un istituto super partes che verifica che il denaro depositato rimanga di pertinenza del correntista e non sia a disposizione di chi amministra l’emissione della carta e dei servizi associati.

Per capire come funzionano queste carte è sufficiente considerarle come dei salvadanai elettronici. Il guadagno di chi offre il servizio è spesso costituito dalle commissioni e dal costo dei canoni che propongono in associazione a servizi specifici.

Chi puo essere titolare di una carta prepagata con IBAN

Oggi chiunque può ottenere una tra le migliori carte prepagate con IBAN. Esiste praticamente un prodotto su misura di ogni utente. Quindi è sufficiente confrontare le proposte delle entità più interessanti per ottenere un piano tariffario, le condizioni di apertura e il tipo di funzioni cui si può avere accesso.

A seconda del tipo di carta e delle specifiche del prodotto anche soggetti spesso esclusi da questo tipo di servizio possono averne diritto. In particolare, è interessante notare che esistono soluzioni adatte anche a chi è minorenne, chi non è in regola coi pagamenti, o più semplicemente studenti o persone che viaggiano spesso, per diletto o per lavoro.

Ecco alcuni dei servizi che possono essere associati alle migliori carte prepagate di nuova generazione. 

La presenza di IBAN consente di avere accesso a:

  • Condizioni vantaggiose di prelievo in valuta estera
  • Possibilità di avere una carta prepagata anche se minorenni
  • Possibilità di avere un IBAN col quale effettuare le operazioni principali anche se si è cattivi pagatori

Non per forza si deve avere un conto corrente associato alla banca che eroga il servizio della prepagata. Del resto, non sempre esiste un conto tradizionale associato a questo prodotto. Quello che piace agli utenti è proprio la massima flessibilità e la possibilità di usare la prepagata come un ulteriore strumento a sé stante per gestire determinate spese o entrate in maniera distinta rispetto al conto corrente principale.

Vantaggi e svantaggi legati alle carte prepagate con IBAN

Anche le migliori carte prepagate con IBAN possono nascondere qualche insidia. O, più semplicemente non adattarsi perfettamente alle esigenze di ogni singolo utente.

Si tratta di valutare con attenzione cosa è possibile ricavare da una buona carta e a cosa stare attenti per evitare che, in soldoni, costi di più di un tradizionale conto in banca.

Infatti, spesso, alle prepagate si associano costi occulti o in apparenza così bassi da non essere quasi percettibili. Alla fine però possono impattare gravemente sul costo complessivo di gestione.

Vantaggi delle carte prepagate con IBAN:

  • Chiunque può possederle, basta trovare il prodotto adatto alle proprie necessità
  • La residenza può non essere richiesta
  • Prestiti immediati tra pari ai propri contatti, spesso gratuiti se effettuati tra titolari della stessa carta
  • Non hanno costi associati alla gestione del conto corrente
  • Accesso alle principali funzioni associate a un conto (bonifici, accrediti, pagamenti online)

Svantaggi delle carte prepagate con IBAN:

  • Hanno un plafond limitato, in molti casi per sbloccare un fondo di deposito maggiore è richiesto un abbonamento premium
  • Hanno commissioni su operazioni di ricarica e prelievo
  • Possono applicare un rincaro maggiorato sui prelievi in altre valute
  • Non danno diritto a interessi maturati sul capitale