Come prelevare contanti da una carta prepagata

Ultimo aggiornamento: 07-11-2019

Dagli acquisti online in totale sicurezza ai bassissimi costi di gestione, tutti ormai conosciamo i numerosi vantaggi offerti da una carta prepagata ricaricabile.

Rimangono però ancora alcuni dubbi da chiarire. Uno di questi riguarda la possibilità di prelevare contanti da una carta prepagata, dove si può prelevare e quali sono i costi di questa operazione.

Allora, si può prelevare contanti da una carta prepagata?

Possiamo rispondere immediatamente che si’, si può tranquillamente prelevare contanti da una prepagata ed esistono diversi modi per farlo.

In questo articolo vediamo dunque di esaminare nel dettaglio come prelevare contanti da una carta prepagata, sia in Italia che all’estero, quali sono i limiti di prelievo e quali sono i costi per prelevare denaro contante.

Dove prelevare contanti con una carta prepagata?

Innanzitutto vediamo subito di chiarire dove prelevare denaro contante con una carta prepagata.

Per prelevare contanti dalla tua prepagata puoi utilizzare un qualsiasi sportello bancomat ATM, a patto che la tua carta funzioni o su di un circuito PagoBancomat oppure su circuito internazionale come Visa o MasterCard.

Il modo più semplice ed economico per prelevare contanti da una carta prepagata è l’utilizzo di uno sportello ATM bancario appartenente alla stessa banca che ha emesso la carta.

Ogni carta però è differente, e alcune permettono addirittura il prelievo gratuito in tutti gli sportelli ATM. Conviene quindi verificare sempre le condizioni della propria carta.

Le carte prepagate in questo caso funzionano esattamente come un normale bancomat, per cui non dovrai fare altro che inserire la carta nello sportello ATM, digitare il PIN e selezionare la quantità di denaro che desideri prelevare.

Un altro metodo per prelevare contanti un po meno economico prevede di effettuare questa operazione ad uno sportello all’interno della banca che ha emesso la carta prepagata.

Anche in questo caso però conviene verificare le condizioni della carta prepagata di cui si è in possesso in quanto non tutto prevedono la possibilità di prelievo in agenzia e quelle che lo consentono spesso applicano commissioni pari o superiori ai 2 euro.

Trattandosi di una carta prepagata, ovviamente la somma di denaro che intendi prelevare dovrà essere già stata precedentemente caricata sulla carta, altrimenti non ti sarà possibile terminare l’operazione.

Come prelevare contanti all'estero con una carta prepagata?

Un altro quesito che ci viene spesso posto è: si possono prelevare contanti all’estero con una carta prepagata?

Ebbene sì, è possibile prelevare denaro all’estero a patto che la tua carta prepagata operi su di un circuito internazionale come Visa o MasterCard.

In questo caso è possibile prelevare all’estero sia in euro che in altra valuta straniera.

Nel caso però si volesse prelevare contanti in valuta diversa dall’euro bisogna tenere conto del fatto che, oltre alla commissione per il prelievo prevista dalla carta, verrà applicato anche un tasso di cambio ed un’eventuale altra commissione applicati dalla banca stessa.

Come per il prelievo in euro, anche in questo caso non è possibile prelevare più denaro di quanto non sia già presente sulla carta e bisogna prestare attenzione ai limiti di prelievo previsti dalla prepagata stessa.

Quali sono i limiti di prelievo contanti con una carta prepagata?

Tutte le carte prepagate ricaricabili hanno dei limiti di spesa e di prelievo, sia giornalieri che mensili, chiamati massimali, oltre ovviamente al limite per cui è possibile spendere e/o prelevare solamente le quantità di denaro già presenti sulla carta stessa.

Esistono carte prepagate base, con massimali più bassi, e carte prepagate più costose, solitamente le black o le gold, che invece hanno limiti di spesa e prelievo molto più alti.

Per sapere nel dettaglio quali siano i limiti di prelievo contanti di una carta prepagata bisogna consultare il libretto informativo della propria carta.

In generale pero possiamo dire che i limiti di prelievo solitamente oscillano tra i 250 e i 500 euro al giorno, mentre i limiti di prelievo mensili generalmente si aggirano attorno ai 1000 euro.

Oltre ai limiti di prelievo bisogna però’ prendere in considerazione anche le commissioni di prelievo.

Quanto costa prelevare contanti con una carta prepagata?

Le commissioni di prelievo delle carte prepagate generalmente variano a seconda della carta e dell’istituto bancario emittente.

La maggior parte delle carte prevede il prelievo gratuito presso gli sportelli della banca che ha emesso la carta, mentre applicano una piccola commissione per gli altri prelievi.

Altre carte ancora permettono invece il prelievo gratuito di contanti se in valuta locale, quindi in euro, mentre applicano commissioni per prelievi in valuta diversa dall’euro.

Quando si effettua un prelievo in una valuta diversa dall’euro generalmente viene applicata una commissione pari a circa il 2% del prelievo totale.

Come abbiamo già detto, ogni carta è leggermente diversa dalle altre e applica le commissioni per le operazioni in maniera personalizzata. Bisogna quindi sempre verificare le condizioni di utilizzo della propria carta per poter avere una panoramica un po’ più accurata dei costi di gestione della carta stessa.

Generalizzando si puo dire che:

  • i prelievi in sportello ATM della banca emittente sono gratuiti;
  • i prelievi in sportello ATM diverso dalla banca emittente variano da 0 a 2 euro;
  • i prelievi ATM all'estero in zona euro variano da 0 a 2 euro;
  • i prelievi ATM in zona extra euro variano da 2.50 euro a 5 euro.