Ultimo aggiornamento: 27-10-2020
N26
Tipo:
Carta di debito
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
GRATIS (per sempre)
Emissione 0€
Prelievi: 0€
Bonifici: 0€
Ricarica: 0€
Limiti:
Limite de spesa:
5000 € / Giorno
Limite di prelievo:
2500 € / Giorno

Vantaggi di questa carta:
★ È GRATIS e ha commissioni bassissime
★ Carta contactless associata a IBAN Italiano
★ Registrati online in 8 minuti
★ App accessibile e intuitiva
★ Ricarica senza commissioni
★ Invia e ricevi bonifici gratis

Easyplus
Tipo:
Carta di debito
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone:
GRATIS (con apertura online)
Emissione: 0€
Prelievi: 0€
Bonifici: 0€
Limiti:
Limite de spesa:
5000 € / Giorno
Limite di prelievo:
2500 € / Giorno
Plafond: illimitato €

BONUS: Ricevi il buono regalo Amazon.it di 100€

Vantaggi di questa carta:
★ È GRATIS e ha commissioni bassissime
★ Carta di debito MasterCard Gratis (3D Secure)
★ Registrati online
★ Prelievi gratuiti stessa banca
★ Facile da controllare e gestire da smartphone

illimity
Tipo:
Carta di debito
Circuito:
MasterCard
Costi:
Canone annuale:
GRATIS per 12 mesi Prelievi: GRATIS
da 100 € in su
Emissione 0€
Bonifici: 0€
Limiti:
Limite de spesa:
3000 € / Messe
Limite di prelievo:
1000 € / Giorno

Vantaggi del carta conto illimity:
★ Conto a zero spese
★ Prelievi GRATIS da 100 € in su
★ Livelli di sicurezza di altissimo livello
★ Gestione dei propri massimali personalizzando l’offerta illimity
★ Gestione dei canali in cui utilizzare la carta
★ App all’avanguardia
★ Bonifici SEPA istantanei gratuiti

Widiba
Tipo:
Carta di debito
Circuito:
Maestro
Costi:
Canone annuo:
ZERO
Emissione 0€
Prelievi: 0€
Bonifici: 0€
Ricarica: 0€
Limiti:
Limite de spesa:
10 000 € / mensile
Limite di prelievo:
1550 € / Giorno

1,50%Per te tasso lordo annuo sui vincoli a 6 mesi

Vantaggi di questa carta:
★ Carta conto ZERO spese
★ Carta contactless associata a IBAN
★ Registrati online
★ Prelievi gratis in tutti gli ATM, in Italia e in Europa

Carta di debito: cos'è?

La carta di debito è uno strumento di pagamento emesso dalle banche per effettuare acquisti presso i negozi, per fare prelievi in contanti presso gli sportelli automatici, e in molti casi anche per effettuare acquisti online. Si tratta di una tessera di plastica, che contiene un chip e una banda magnetica. Sia in caso di acquisti che di prelievi, gli importi vengono scalati in modo immediato dal proprio conto corrente.

Molto spesso, questa carta viene rilasciata senza costi aggiuntivi al momento dell’apertura di un conto corrente presso una banca fisica o virtuale.

La parte anteriore della carta si chiama recto e contiene solitamente il numero della carta, che può avere una lunghezza variabile, la scadenza indicata con mese e anno, e il nome e cognome del titolare. Il verso della carta contiene la banda magnetica, uno spazio bianco per apporre la firma del titolare, e il codice di sicurezza di 3 cifre, che è spesso è richiesto per i pagamenti a distanza o al telefono.

Carta di debito: come funziona?

La carta di debito per gli acquisti: con PIN o contactless

La carta di debito permette di effettuare dei pagamenti elettronici ed è collegata ad un conto corrente. Come funziona? Per effettuare un acquisto presso un esercente, la carta si inserisce nell’apposita fessura del lettore POS o si appoggia sopra nel caso di pagamento contactless. Quando si inserisce nel lettore, l’esercente digita l’importo da pagare e poi viene richiesto il PIN di 5 cifre da inserire per confermare il pagamento.

Questo codice è spedito via posta ordinaria come la carta di credito, ma in un secondo momento rispetto a quello in cui si riceve la carta di debito per evitare utilizzi fraudolenti in caso di furto o smarrimento.
Quando invece la modalità di pagamento è contactless, cosa che può capitare con importi di piccole dimensioni come ad esempio per acquisti sotto i 25 euro, non è necessario digitare il PIN.

La carta di debito per i prelievi all’ATM

La carta di debito può essere utilizzata anche per effettuare prelievi di contante presso gli ATM, ed anche questo caso si inserisce il PIN di 5 cifre. Le commissioni per i prelievi dipendono dalle condizioni della banca che emette la carta. In generale i prelievi sono gratuiti presso gli sportelli delle filiali della banca, mentre hanno un costo per ATM di altre banche o per prelievi all’estero.

La differenza tra carta di credito e carta di debito

La carta di debito, anche chiamata bancomat, è uno degli strumenti di pagamento più utilizzati in Italia, poiché è semplice da usare , e spesso ha dei costi davvero molto bassi. Ogni transazione viene addebitata in modo immediato sul conto corrente, fino a raggiungere il limite di spesa giornaliero e mensile e la disponibilità del proprio conto corrente. Vi possono essere eccezioni nel caso in cui si disponga di un fido o di uno scoperto.
La carta di credito, invece, prevede che le transazioni, sia tramite prelievo che tramite acquisto, siano addebitate in modo posticipato. Solitamente, tutti i pagamenti e i prelievi effettuati con la carta di credito vengono addebitati entro i primi 15 giorni del mese successivo a quello dell’acquisto. Questa è la principale differenza tra carta di credito e carta di debito.

Altre differenze possono riguardare i costi, poiché spesso la carta di credito ha un canone annuo o mensile, mentre il bancomat è gratuito, e le commissioni per i prelievi e per i pagamenti. Ad esempio, i prelievi effettuati presso gli sportelli ATM con carta di credito possono avere una commissione molto più alta rispetto a quelli fatti con il bancomat.

Inoltre, quando si utilizza la carta di credito spesso viene richiesto un documento d’identità con foto del titolare della carta da parte dell’esercente, perché per l’acquisto non è necessario digitare il PIN. Infine, il PIN della carta di credito che si utilizza per i prelievi contiene quattro cifre e non cinque come quello della carta di debito.

Carta di debito MasterCard, Visa e Bancomat

Spesso si sente parlare di MasterCard, Visa e Bancomat e ci si può confondere con le definizioni. Bancomat è la definizione che, almeno dal 1983, quando furono emesse le prime carte di debito,  è assegnata a questi strumenti di pagamento elettronici.

MasterCard e Visa sono invece i circuiti di pagamento internazionali più importanti del mondo per tutti i tipi di carte, quindi le carte di debito, le carte di credito, e le carte prepagate.

In Italia, quando si riceve un bancomat, il circuito a cui è collegato questo bancomat può essere quindi Visa, attraverso le società collegate Visa electron e Visa Debit, oppure MasterCard, tramite il circuito Cirrus /Maestro. Dal punto di vista pratico non vi sono differenze, poiché in Italia e nel mondo sia MasterCard che Visa sono accettati ovunque, e quindi è possibile effettuare pagamenti e prelievi senza difficoltà.

Il numero della carta di debito

Le carte di debito hanno un numero sulla parte anteriore, un codice di lunghezza variabile che arriva fino a 16 cifre. Alcuni tipi di carte di debito, in particolare quelle che possono essere utilizzate per i pagamenti online, hanno una numerazione uguale a quella della carta di credito, ad esempio quattro blocchi da quattro cifre. Ciò permette di utilizzarle per i pagamenti a distanza con una tipologia simile a quella della carta di credito, ma è necessario ricordare che l’addebito della transazione sarà immediato e non posticipato. Rispetto alle carte di credito, infine, le numerazioni della carta di debito non sono in rilievo.

Il noleggio auto con la carta di debito

È sempre più diffusa, presso le compagnie di noleggio auto italiane, la possibilità di noleggiare un’auto anche con la carta di debito. Questa possibilità è abbastanza recente, poiché finora era possibile farlo soltanto con la carta di credito.

Tra le condizioni per poter noleggiare un’auto con la carta di debito, è necessario che sulla carta sia presente il nome del conducente principale del noleggio. Inoltre, al momento in cui si ritira l’auto, bisogna esibire la carta di debito e questa non deve essere scaduta.

Vi sono delle eccezioni, tra cui l’impossibilità di fare un noleggio a lungo termine con una carta di debito. Il funzionamento per il resto è uguale poiché il noleggio di un’auto tramite carta di debito prevede il blocco di una somma, che si chiama deposito. Questo deposito ha un importo variabile in base alla categoria dell’auto scelta.

Come si richiede una carta di debito?

Per richiedere e ottenere una carta di debito, è sufficiente aprire un conto corrente bancario. In generale, è possibile richiedere la carta di debito direttamente on line, compilando e inviando i moduli. Nella maggior parte dei casi, per ottenere una carta di debito è necessario essere maggiorenni. 

È possibile inoltre richiedere carte di debito anche senza avere un conto corrente bancario, ad esempio tramite un conto PayPal. La carta di debito viene spedita a casa, e in un secondo momento tramite assicurata si riceve anche il PIN per utilizzarla.

Quali sono le caratteristiche di una carta di debito?

La caratteristica principale delle carte di debito è la possibilità di effettuare pagamenti o prelievi con un addebito immediato sul conto corrente a cui è collegata la carta.

Inoltre, tutte le transazioni quindi, sia i pagamenti che i prelievi, hanno bisogno del PIN a 5 cifre fornito insieme alla carta. Inoltre, oltre al prelievo presso gli ATM, la carta di debito permette di fare altri tipi di operazioni, tra cui ad esempio le ricariche per i cellulari, il versamento di denaro, la consultazione dei movimenti del proprio estratto conto, e anche, tramite le app dei conti online o presso gli esercenti autorizzati, i pagamenti di bollette.

È possibile inoltre utilizzare la carta di debito per gli acquisti online, inserendo anche il codice di verifica riportato sul retro della carta. Molte banche offrono sistemi di sicurezza aggiuntivi durante il pagamento, tra cui l’invio del codice via SMS al proprio cellulare. La carta di debito ha una scadenza indicata sul fronte della carta, e può essere usata anche per gli acquisti e i prelievi all’estero. In generale, escluse le commissioni per i prelievi, la carta di debito non ha un costo mensile.

Quali sono i vantaggi nell’utilizzo di una carta di debito?

Vi sono svariati vantaggi nell’utilizzo di un bancomat, o carta di debito. Il vantaggio principale è la possibilità di effettuare prelievi e pagamenti senza dover portare denaro contante con sé. Inoltre, grazie al fatto che il prelievo sul conto corrente è immediato, non sono previsti interessi come succede per le carte di credito. È possibile tenere sotto controllo in ogni momento i propri movimenti sul conto corrente.

È inoltre più sicuro il bancomat rispetto la carta di credito, poiché il suo utilizzo richiede sempre un PIN di 5 cifre come invece non succede con l’utilizzo della carta di credito. Per questo motivo, in caso di furto, non si può utilizzare il bancomat senza il codice.

Come si usa la carta di debito per gli acquisti online?

Si può utilizzare la carta di debito per fare gli acquisti online semplicemente scegliendo questa opzione sul sito scelto. Si verrà trasferiti alla piattaforma dell’istituto o della banca che gestisce il pagamento, e spesso verranno richieste delle misure di sicurezza, come ad esempio dei codici aggiuntivi, o la conferma di un codice OTP (One Time Password) ricevuto tramite SMS al numero di telefono cellulare associato al conto.

Oltre a questi codici, per fare il pagamento con la carta online è necessario inserire il numero della carta, il nome del titolare della carta, la scadenza, e il codice di tre cifre che si trova sul retro, definito con CVV (Card Validation Value).

Quali sono gli svantaggi nell’utilizzo di una carta di debito?

Tra gli svantaggi principali, c’è l’addebito delle commissioni quando si preleva ad uno sportello diverso da quello della propria filiale. Inoltre, vi possono essere commissioni maggiorate se si utilizza per prelievi all’estero, e i limiti di prelievo giornaliero e mensile fissati per il bancomat rendono difficoltoso fare un acquisto importante o ritirare una grossa somma.

Le risposte alle domande più frequenti sulle carte di debito

L’addebito delle transazioni. Nel caso del bancomat è immediato, con la carta di credito è posticipato.

Sì, è possibile ricevere più di un bancomat collegato al conto, ma nella maggior parte dei casi è a pagamento.

Sì, nella maggior parte dei casi è possibile utilizzare la carta all’estero sia per i prelievi che per pagamenti.

Bloccare la carta chiamando il numero apposito. Sporgere denuncia e inviare reclamo alla banca entro due giorni, per disconoscere le operazioni fatte da quel momento.