Carte Prepagate Aziendali

Carte prepagate aziendali – Le migliori a confronto!

Ultimo aggiornamento: 12-11-2019
Qonto
Tipo:
Carta Prepagata
Circuito:
MasterCard
Costi:
Costo al messe:
9€ / messe
Emissione:
0€
Limiti:
Limite de spesa:
20 000 € / messe
Limite di prelievo:
1 000 € / messe

Vantaggi di questa carta: ★ Possibilità di creare carte virtuali ★ Creazione di diversi accessi ★ Contabilità semplificata ★ Digitalizzazione delle note spese ★ Assicurazione viaggio compresa nel piano ★ Prova di 30 giorni

N26 Business
Tipo:
Carta Conto
Circuito:
MasterCard
Costi:
Costo al messe:
ZERO (per sempre)
Emissione:
0€
Limiti:
Limite de spesa:
5000 € / Giorno
Limite di prelievo:
2 500 € / messe

Vantaggi di questa carta: ★ Conto gratuito ★ Classificazione delle spese con tag ★ Cashback sugli acquisti ★ Creazione sottoconti per diversi progetti ★ Sistema di notifiche avanzato ★ Assicurazione viaggio di Allianz

Revolut Business
Tipo:
Carta Conto
Circuito:
MasterCard / Visa
Costi:
Canone annuale:
€7 - €100 al mese
Emissione:
0€
Limiti:
Limite de spesa:
NO (illimitato)
Limite di prelievo:
3 000 € / Giorno

Vantaggi di questa carta: ★ Creazione di sottoconti in diverse valute ★ Assenza di tassi di cambio ★ Impostazione dei limiti di spesa mensili ★ Emissione di carte virtuali per dipendenti ★ Creazione di accessi multipli ★ Pagamenti e bonifici in 28 valute

Soldo
Tipo:
Carta Conto
Circuito:
MasterCard
Costi:
Costo al messe:
7€ / messe
Emissione:
0 €
Limiti:
Limite de spesa:
20 000 € / Giorno
Limite di prelievo:
1 500 € / Giorno

Vantaggi di questa carta: ★ Una carta prepagata ★ Aziendale moderna ★ Notifiche di spesa in tempo reale ★ Costi contenuti ma funzionalità numerose ★

Carte prepagate aziendali

Cos’è una carta prepagata aziendale?

Una carta prepagata aziendale si può considerare una vera e propria carta prepagata. Questo significa che ha le stesse caratteristiche di una carta prepagata, ma è pensata apposta per una certa categoria di persone. Generalmente possono essere richieste esclusivamente da aziende, società e liberi professionisti, ma non da privati.

Ovviamente, come per tutti gli altri strumenti per la gestione delle proprie finanze, anche le carte prepagate aziendali presentano delle differenze sostanziali tra le diverse opzioni che si possono dividere tra carte per persone giuridiche e carte per lavoratori autonomi.

Nel primo caso la carta può essere richiesta da una società o da un’azienda e l’utilizzo della carta è permesso solamente ai componenti della società e ai suoi collaboratori ed è limitato a scopi societari. Nel secondo caso le carte sono pensate per essere utilizzate da qualsiasi persona che ha una partita IVA. Anche in questo caso la carta prepagata si limita a un utilizzo privato, ma è consigliabile consultare i fogli informativi dei diversi prodotti per comprendere completamente le condizioni e i limiti d’utilizzo.

Carte prepagate aziendali con IBAN

Per poter utilizzare la carta per la propria azienda è necessario che la prepagata abbia un codice IBAN per permettere di inviare e ricevere bonifici bancari, un aspetto assolutamente fondamentale per la gestione e il funzionamento di un’impresa. In alcuni casi è possibile anche creare domiciliazioni di utenze o addirittura pagare le tasse tramite la propria carta prepagata.

Le prepagate aziendali con IBAN sono un ottimo strumento per la gestione delle finanze della propria azienda, oltre a essere perfette per un libero professionista con una partita IVA. Le soluzioni presenti sul mercato sono numerose e il rischio è quello di analizzare piccole sottigliezze e offerte della carta che fanno poca differenza nella propria esperienza di utilizzo, senza considerare approfonditamente i pro e i contro di ogni carta.

Quando sei alle prese con la scelta di una nuova prepagata aziendale il nostro consiglio è quello di considerare le caratteristiche e i limiti principali di ogni carta. Innanzitutto bisogna prendere in considerazione i canoni annuali di gestione e in base alle proprie necessità i diversi limiti di prelievo e di spesa imposti da chi emette la carta.

Come richiedere una carta prepagata per la tua azienda

È molto semplice richiedere una carta prepagata aziendale. Nella maggior parte dei casi queste carte sono emesse da società che offrono servizi bancari online. Basta visitare il sito Web della società, compilare il modulo di richiesta della carta e seguire tutte le procedure per l’identificazione della propria persona.

Una carta prepagata aziendale è la soluzione giusta per me?

Le carte prepagate aziendali si stanno dimostrando uno strumento efficace per la gestione delle risorse finanziarie della società e non è difficile pensare che nei prossimi anni queste soluzioni possano diventare sempre più popolari. Per questo motivo sono sempre più numerose le banche e gli istituti di credito che stanno studiando nuovi prodotti da offrire alle aziende e ai liberi professionisti con partita IVA per potergli offrire soluzioni per gestire le proprie finanze in maniera semplice e veloce.

Sono proprio queste le caratteristiche principali delle carte prepagate aziendali. Questo strumento è l’ideale per chi sta cercando soluzioni di gestioni rapide a prezzi contenuti, ma con vantaggi superiori rispetto agli strumenti finanziari di base grazie alla presenza di IBAN che permette di utilizzare la propria carta prepagata come un vero e proprio conto corrente.

Caratteristiche delle carte prepagate aziendali

La caratteristica principale di queste carte prepagate è la possibilità di essere richieste solamente da persone giuridiche, proprietari di attività commerciali o da liberi professionisti che possiedono una partita IVA. Nella maggior parte dei casi questo genere di carta può essere ricaricato solamente dal titolare della carta tramite un bonifico bancario o il proprio sistema di home banking.

Altro punto importante delle carte prepagate aziendali è la presenza di un IBAN che le differenzia dalla maggior parte delle carte prepagate per uso privato. Questa caratteristica permette una maggior libertà di azione, lasciando la possibilità di creare delle domiciliazioni direttamente sulla carta prepagata o addirittura di pagare le tasse con il denaro che è stato caricato.

Vantaggi delle carte prepagate per le aziende

Per quanto riguarda l’amministrazione delle finanze societarie sono diversi i vantaggi di utilizzare una soluzione rapida e semplice come le carte prepagate aziendali.

Innanzitutto, renderà molto più semplice e rapido il controllo delle spese dei propri dipendenti a cui è stata affidata una carta prepagata aziendale che a loro volta non avranno più la necessità di dover rendicontare ogni singola spesa effettuata per conto della società. Un vantaggio che, potenzialmente, rende molto più semplice la compilazione di pratiche interne aziendali per permettere ai propri lavoratori di concentrare le proprie attenzioni sul proprio lavoro.

Un aspetto che può essere riconducibile al paragrafo precedente è quello della trasparenza. Infatti, la possibilità di controllare praticamente in tempo reale le spese dei propri dipendenti permette di offrire un metodo di pagamento sul quale si ha un controllo praticamente completo. Ma offrendo ai propri lavoratori la tranquillità di non dover anticipare le spese aziendali con denaro proprio quando devono andare in trasferta o in un viaggio di lavoro. Un aspetto assolutamente da non sottovalutare e da tenere in alta considerazione pensando che solitamente le carte di credito aziendali solitamente sono collegate al conto corrente del dipendente che riceve i rimborsi una volta che le spese sono già avvenute.

Utilizzo di una carta prepagata aziendale

Le possibilità offerte dalle carte prepagate aziendali sono numerose e nella maggior parte dei casi si possono considerare delle versioni più avanzate rispetto alle carte prepagate per privati. Le prepagate aziendali possono essere utilizzate per fare spese online o in negozi che accettano carte del circuito di pagamento della propria carta.

A differenza delle prepagate per privati, quelle aziendali possono essere gestite dagli amministratori o dai proprietari della società, ma possono anche essere affidate a dipendenti per essere utilizzate come uno strumento di pagamento con un saldo più contenuto rispetto alla carta di credito principale della società.

Costi delle carte prepagate aziendali

Quando valuti l’utilizzo di una carta prepagata per la tua azienda un aspetto molto importante da considerare sono i costi legati alla creazione e alla gestione di questa soluzione finanziaria. Trattandosi di un prodotto offerto da diversi istituti di credito che offrono soluzioni diverse tra loro non è possibile generalizzare riguardo ai costi a cui potresti incorrere.

Tuttavia, è possibile considerare le categorie dei costi di una prepagata aziendale. È possibile incorrere in costi di emissione, in costi derivanti dal canone mensile della carta e dai costi di ricarica. Il consiglio è quello di leggere sempre attentamente i prospetti informativi di diverse soluzioni e scegliere quella più adeguata alle proprie necessità e alle proprie spese.